Perché in Svizzera a partire dal 20 di dicembre scorso, cioè da quando il Consiglio federale ha comandato i nuovi provvedimenti di “inasprimento dell’obbligo del certificato al chiuso” ed escludendo di fatto dalla vita sociale chi per qualsiasi ragione non è né “vaccinato” né guarito con riferimento alla malattia da Covid, i casi sono invece esplosi, oltrepassando ogni numero finora registrato ?

Quindi, se con questi provvedimenti i contagi da Covid non sono stati smorzati, ma anzi sono esplosi, perché in Svizzera da un mese a questa parte tutti i cittadini che non possiedono il certificato rimangono ancora privati dei loro diritti ?

Eppoi, alla luce dei rapporti medici che ci giungono per esempio dagli Stati Uniti d’America, com’è possibile che si perseveri con le politiche di “vaccinazione”, per giunta contro le fasce più giovani della nostra popolazione ?

Fonti

1. “Casi confermati in laboratorio”, UFSP, stato 14 gennaio 2022

2. “Il Consiglio federale inasprisce i provvedimenti”, Consiglio federale, comunicato stampa del 17 dicembre 2021

3. “Covid Vaccine Myo/Pericarditis Reports”, Vaccine Adverse Event Reporting System S. U. A., stato 7 gennaio 2022